Sai gestire i conflitti?

In una relazione le tensioni possono portare ad una trasformazione positiva oppure rappresentare ostacoli insormontabili.

Tutto dipende dal significato che diamo al litigio….

Scoprilo con questo test!

0%

Il/la partner si è dimenticato/a di farti gli auguri di buon compleanno:

E' scoppiato un litigio tra te ed il tuo/la tua partner e un'amica/o suona alla porta:

Ti rimprovera di passare troppo tempo al telefono:

Uno vuole vedere Rai1, l'altro Canale5:

In sogno trovi uno specchio che riflette l'anima, e la tua immagine è mostruosa:

Da bambino, quando prendevi un brutto voto, i tuoi genitori:

Prima che scoppi la tempesta:

Stamattina il tuo/la tua partner si è svegliato/a di mal umore:

Quando il tuo/la tua partner si arrabbia:

Scopri che il tuo/la tua partner ha un'altra relazione:

In generale i vostri litigi terminano:

In un negozio, lui/lei prova un vestito che non ti piace:

Sai gestire i conflitti?
Tendi a sottometterti
L'idea di un conflitto ti mette a disagio; non appena si profila la possibilità di una lite immagini subito il peggio per il futuro della tua vita di coppia. per evitare ogni discussione quindi, ti sforzi di accontentare il tuo partner e tacere. non manifesti nè il tuo dissenso nè i tuoi desideri più intimi. ma in questo modo c'è uno sfasamento tra i sentimenti che esprimi e quelli che provi davvero. sarebbe bene identificare l'emozione che ti impedisce di svelarti. Perchè scegli di non dialogare? è possibile che ci sia un timore, o una mancanza di fiducia nell'essere ascoltato/a? Sarebbe buono per te cominciare ad affermare te stesso e il tuo posto nella relazione! cerca di sperimentare un nuovo modo di comunicare, più autentico. questo darà il via ad un cambiamento, aumenterà la tua autostima e ti permetterà di porti in una maniera più autonoma. E allora anche il conflitto potrà essere affrontato in modo più costruttivo.
Sai argomentare con abilità
Per te la differenza tra due temperamenti è proprio una ricchezza nella coppia. quando c'è un conflitto ascolti con rispetto il punto di vista dell'altro anche se non corrisponde al tuo. questo atteggiamento è molto utile perchè rivolgendo l'attenzione al partner riconosci il suo valore e confermi l'importanza di averlo/a accanto. allo stesso tempo sai affermare con precisione le tue idee e sottolineare i paletti che intendi mantenere. La tua buona autostima ti permette di scendere a patti senza sacrificare te stesso. approfitta di questa capacità per vedere nel conflitto la possibilità di un rimescolamento costruttivo, che permetterà al legame di evolvere.
Cerchi lo scontro
In generale, tendi a screditare il tuo partner, a sottolineare le sue mancanze. Credi che sia lui/lei ad avere tutti i torti. Sarebbe utile comprendere l'origine del tuo atteggiamento e cominciare a valutare la tua parte di responsabilità nei conflitti. Se ti senti realmente ferito da lui, prova a comunicargli quello che senti in modo chiaro e non colpevolizzante: "mi sento triste..." "quello che mi ferisce è che...": aiuterai l'altro a comprendere meglio e conoscere anche altre parti di te. il conflitto può essere l'occasione per costruire insieme la vostra coppia nel rispetto dei vostri veri valori.
Monopolizzi la comunicazione
Vorresti vivere senza litigare, in realtà spesso tendi a esercitare una pressione sul partner e a decidere al posto suo. Cosi al sorgere della minimia discordia può capitare di pretendere che l'altro si adegui a tuo punto di vista. Sarebbe interessante analizzare da dove proviene il tuo forte bisogno di controllo, e quale schema riattiva, altrimenti questo tuo comportamento rischia di ferire il tuo partner e farlo sentire non ascoltato. Il rancore che lui/lei coverà, potrà allontanarlo da voi, o venir fuori in modo inaspettato. sarebbe positivo aprirti ai sentimenti dell'altro e alle sue idee, accordandogli una maggiore fiducia.

Share your Results:

Just tell us who you are to view your results !

WhatsApp us whatsapp